Il mobile del Settecento era diventato il suo spazio interiore. Quei cassettini lavorati a mano riuscivano a calmarlo. Si sedeva a guardarli, li metteva in ordine, ci infilava gli oggetti a cui teneva di più e, dopo, si sentiva meglio.

iv> iv>